Questo sito usa i cookie per login , navigazione ed altre funzioni. Usando il sito accetti l'uso dei cookie

Leggi la policy sulla privacy

Leggi la direttiva europea sulla privacy

Hai rifiutato i cookies. Puoi cambiare la tua decisione.

Grata di sicurezza“La sicurezza è un valore relativo”.
Questa frase che appare una ovvia constatazione porta raramente ad un processo di miglioramento continuo nelle aziende che si occupano di sicurezza passiva che in molti casi, non presidiano un rapporto costante e diretto con i clienti, limitandosi alla produzione ed alla gestione di un catalogo più o meno standardizzato di prodotti.

Viceversa l’attività di assistenza e di pronto intervento che caratterizza la nostra azienda, ci consente l’osservazione diretta dei danni provocati alle strutture di protezione da parte dei malviventi permettendoci di seguire un processo di miglioramento continuo nella progettazione e produzione di grate di sicurezza, cancelli, portoni, persiane e porte blindate.

E' in questo ruolo di attenti osservatori che ultimamente stiamo assistendo ad un significativo incremento di furti portati a termine con un nuovo e più ingegnoso strumento di scasso che evita di utilizzare la “forza bruta” per superare la barriera costituita da una grata di sicurezza.

I malviventi più smaliziati, nel caso sia semplice accedere alla struttura da forzare (ad esempio nel caso di una finestra al piano terreno o al piano rialzato), accedono alla serratura della grata inserendo un nuovo modello di passpartout per serratura con chiavi a doppia mappa solitamente impiegate nelle grate, in quanto ritenute sufficientemente protette dal loro posizionamento nel retro della grata (nel lato interno all’appartamento).


L’operazione è tanto più semplice nel caso in cui la serratura a doppia mappa sia inserita in una scatola  (come nella figura a destra) non integrata nella struttura portante della grata in quanto risulta più semplice l’inserimento dell’arnese da scasso. scatolatura-grata

Dopo qualche minuto di tentativi, la grata viene aperta senza fare il minimo rumore permettendo ai malviventi l’accesso all’abitazione e lasciando nel dubbio più assoluto i proprietari, che arrivano a convincersi di non aver chiuso correttamente la serratura.

 

Un esame accurato delle graffiature presenti sulla borchia svela facilmente il mistero di come si sia potuta aprire anche la grata più robusta in pochissimi minuti portando a segno il furto o peggio, una rapina nel caso in cui si sia riusciti a sorprendere nel sonno i proprietari dell’appartamento o della villetta.


L’approssimarsi della bella stagione renderà purtroppo ancora più semplici queste tecniche di aggressione a causa del fatto che spesso le finestre vengono lasciate socchiuse per far filtrare l’aria e mantenere una temperatura confortevole di notte aumentando lo spazio a disposizione davanti alla serratura.


La tecnica descritta si sta purtroppo diffondendo rapidamente tra i malviventi anche a causa della disponibilità su internet, a costi contenuti, del passpartout che viene LEGALMENTE (con la motivazione che l’attrezzo serve ad aprire serrature di cui si sia persa la chiave) venduto da aziende, a nostro avviso, dotate di scarso senso civico.


Per evidenti motivi di opportunità e serietà professionale non abbiamo inserito nel nostro sito alcun link ai siti web ove trovare questi prodotti.  Le nostre affermazioni sono comunque facilmente verificabili da chiunque abbia un minimo di dimestichezza con i motori di ricerca su internet.  


Al fine di rendere inutile questo nuovo modello di aggressione, da tempo realizziamo le nostre grate e strutture di protezione, con serrature integrate nelle assi portanti eliminando ogni scatolatura.


grata con serratura a cilindro europeoAl fine di rendere ancora più robusta questa struttura ed inattaccabile all’aggressione con il passpartout di nuova generazione, abbiamo dotato tutte le nostre serrature, di cilindro europeo di nuova generazione (vedi figura a sinistra) .


La parte centrale della grata che ospita questa serratura è realizzata con tubolari in acciaio da 30/10 di millimetro, in grado di resistere per molto tempo anche all’aggressione (rumorosissima e visibilissima per la gran quantità di scintille provocate dal taglio) di una frullino dotato di lama diamantata.


Il cilindro europeo viene protetto con una piastra d'acciaio da  12 mm saldata a filo in modo che non  venga strappato. Questo accorgimento è stato adottato per proteggere la parte di serratura che fuoriesce dal tubolare in acciaio rendendone pressoché impossibile lo strappo.


Tale protezione è indicata per porte-finestre blindate e grate con apertura dall’interno dell’appartamento, posizionate al piano terra o al piano rialzato.


La blindatura viene ulteriormente rinforzata nel caso in cui si debba permettere l’apertura dall’esterno della struttura. L’apposizione di ulteriori piastre di rinforzo nel tubolare in acciaio in prossimità della borchia esterna, fissano ulteriormente la serratura alla struttura impedendo la classica manovra di strappo ben descritta in un altro nostro approfondimento tecnico.

Giovanni Marzulli
grate roma | grate cilindro europeo | grata di sicurezza | grata corazzata roma | inferriata cilindro europeo | finestra blindata | protezione finestra | sicurezza finestra | porta di sicurezza | porte blindate | porta corazzata | serratura porta blindata | serratura grata
Go to top